venerdì, Settembre 25, 2020
NewsUncategorized

Radda in Chianti rivive il Rinascimento

Atmosfera suggestiva con costumi tipici del tempo, banchi di arti e mestieri, spettacoli di giullari, falconeria e sbandieratori, il tutto accompagnato da piatti rigorosamente della tradizione rinascimentale nella splendida cornice dell’antico borgo sulle colline toscane

L’incantevole borgo di Radda in Chianti rivive il Rinascimento. Dopo il successo delle prime due edizioni, torna infatti l’evento “Radda 1527 – Francesco Ferrucci podestà in Chianti”, che per due giorni vedrà l’antico paesino chiantigiano trasformarsi completamente rivivendo le abitudini e l’atmosfera del tempo che fu.

Sabato 19 e domenica 20 luglio 2014, le vie del paese sulle colline toscane offriranno ai visitatori un’atmosfera magica con sfilate di sbandieratori, spettacoli di falconeria, giullari, banchi-mercato di arti e mestieri e percorsi gastronomici tipici della tradizione rinascimentale.

Una rievocazione storica in ricordo del tempo delle Signorie, quando Francesco Ferrucci (detto anche Ferruccio), condottiero al servizio della Repubblica di Firenze citato nella quarta strofa dell’inno di Mameli, arrivò nel borgo chiantigiano come podestà, prima che i Medici venissero cacciati da Firenze.

La festa avrà luogo nel centro storico e per l’occasione sarà allestito un campo militare e messo in scena l’arrivo a cavallo di Ferrucci per prendere possesso del Palazzo del Podestà.

Durante la due giorni le vie e le piazze si popoleranno di personaggi in costume, armi d’epoca e sonorità antiche e nella serata di sabato si terrà la cena su prenotazione “A tavola con Francesco Ferrucci”, banchetto rinascimentale allestito nella bellissima piazza del paese e allietato da spettacoli a tema, mentre domenica saranno allestiti diversi punti di ristoro con specialità gastronomiche a tema.

“Radda 1527” è un’iniziativa a cura della ProLoco di Radda in Chianti in collaborazione con l’amministrazione comunale, e nelle scorse edizioni ha riscosso moltissimi consensi con una massiccia presenza sia di chiantigiani che di turisti, incuriositi dalla spettacolarità dell’evento.

Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare alla ProLoco allo 0577-738494 oppure inviare una mail a proradda@chiantinet.it

 

Fonte: corrieredelvino.it